I silenzi di Medea

€15.00

Si può veramente stare dalla parte di Medea, dalla parte di una donna che uccide i propri figli? Forse, a patto che il motivo dell’uccisione non sia quello di vendicarsi di un uomo che non ci ama più e che ci ha tradite, e che per questo si vuole colpire in quello che di più caro lui ha: la speranza di una discendenza che perpetui il proprio nome. Paolo non è un uomo così. Lui ama i suoi figli, ha amato Francesca disperatamente e forse vorrebbe avere la possibilità di amarla ancora. Solo che in lei qualcosa si è rotto all’improvviso: proprio nel momento in cui è diventata madre. Francesca ama Paolo, ma questo non le impedisce di permettere che lui si allontani da lei, che cerchi in un’altra donna quello che lei non riesce più a dargli. Di questa donna Francesca non si fida: è sicura che non saprebbe amare i suoi figli, anzi forse riuscirebbe addirittura ad alienare loro l’amore del padre. Per questo, nel momento in cui decide di lasciarsi andare pensa che la cosa più giusta da fare sia portare i propri figli con sé. L’epilogo sembra inevitabile, ma a volte anche quello che sembra poco importante può cambiare il destino delle cose...